Videointervista

PagoPA: “Le nostre persone sono il motore per offrire ai clienti soluzioni migliori”

PagoPA: “Le nostre persone sono il motore per offrire ai clienti soluzioni migliori”


Indirizzo copiato


Maurizio Fatarella, Direttore Affari Istituzionali e Comunicazione della società che gestisce la piattaforma dei pagamenti a favore delle PA e dei gestori di pubblici servizi in Italia, nel suo intervento alla community di innovatori Leaders&Tech parla dell’importanza di poter contare su una forza lavoro motivata e preparata

Pubblicato il 31 gen 2024


Mauro Bellini

Direttore responsabile di ESG360, Agrifood.Tech, Energyup.Tech, RiskManagement360 e Blockchain4Innovation




Innovare la relazione tra cittadini e Pubblica Amministrazione, facendo leva sulle competenze e sulla motivazione delle persone, rappresenta un fattore chiave per migliorare la qualità dei servizi pubblici e per promuovere la competitività del Paese. Ne è profondamente convinto Maurizio Fatarella, Direttore Affari Istituzionali e Comunicazione presso PagoPA intervenuto a Leaders&Tech, la community di innovatori nata grazie all’iniziativa di IBM. Fatarella porta all’incontro la testimonianza di una realtà particolare: PagoPa è infatti una tech company pubblica a cui è stato affidato l’obiettivo di portare innovazione nei rapporti tra cittadini e Pubbliche Amministrazioni realizzando, grazie al digitale, servizi pubblici di valore. Si tratta di una missione che, come tiene subito a precisare Fatarella, “conta sulla qualità delle persone come uno dei principali fattori di successo”. E il valore delle persone è un asset che permette a PagoPA di essere veloce nell’execution, di migliorare la relazione tra pubblico e privato, grazie anche a un lavoro che fa leva su forme di partnership nelle quali sono coinvolti sia soggetti pubblici sia il mondo dei privati. Un ecosistema a tutti gli effetti a cui si deve aggiungere la forte collaborazione con gli enti beneficiari dei servizi di pagamento e con gli istituti stessi che poi gestiscono i pagamenti. Fatarella tiene poi a sottolineare che PagoPA non opera come una “in house”, ma è chiamata a gestire la propria stessa sostenibilità. E nei fattori che determinano la sostenibilità e la competitività, un ruolo chiave è esercitato proprio dai talenti. PagoPA ha voluto costruire a questo scopo una forte capacità di attrazione che fa parte della sua stessa missione. Con lo sguardo poi al 2024 e alla gestione del dato nello specifico, Fatarella ricorda che PagoPA è impegnata nel lancio di una nuova practice denominata Data Hub, che permetterà di proporre soluzioni alle Pubbliche Amministrazioni per supportarle nella gestione del dato. Un progetto che prende la forma di un grande contenitore di competenze e di innovazione, dalla quale prenderà vita anche una importante iniziativa di sviluppo di soluzioni di Artificial Intelligence e Machine Learning per la creazione di casi di successo da replicare nelle varie amministrazioni.

Articoli correlati

Articolo 1 di 4